Sezione Locale della Società Psicoanalitica Italiana

Gruppo Intersezioni

OGGETTO: 

Il gruppo intersezioni è stato fondato, nel 2015, su iniziativa della segreteria scientifica Maria Pierri e da alcuni analisti del gruppo Psicoanalisi e Psichiatria.

Intersezioni costituisce uno dei primi gruppi “misti” o “ibridi” del CVP, non è un gruppo di supervisione né un seminario di formazione, e per le sue caratteristiche e finalità, si differenzia anche dai seminari di intervisione. Il termine “intersezioni” sottolinea la specificità delle posizioni e delle competenze professionali e la necessità di individuare punti di incontro, dove evidenziare convergenze e divergenze.

Il lavoro non è finalizzato alla discussione del caso da cui si parte e che ciascun professionista segue secondo le proprie competenze, capacità ed esperienza, ma alla riflessione sulle problematiche della collaborazione e interazione fra curanti, appunto sui luoghi di intersezione, realizzata o mancata.

Metodo di lavoro:

Discussione a partire da un caso clinico, che comporta tuttora una collaborazione tra operatori diversi: psicoanalista, psicoterapeuta e /o psichiatra.

La discussione sul caso può occupare anche diversi mesi, a seconda della richiesta dei curanti coinvolti e del progetto di studio teorico che si costruisce su di esso,

La presentazione del caso crea l’opportunità per porre l’attenzione sulla relazione che intercorre tra i curanti, per creare un linguaggio comune e condiviso tra i due saperi quello psicoanalitico e psichiatrico e la possibilità di individuare un processo di cura che si avvalga di una maggiore integrazione e comprensione dei diversi aspetti che i curanti rappresentano.

Per due anni, nel periodo in cui era referente Mariagrazia Capitanio, il gruppo ha discusso il materiale clinico facendo riferimento alle voci del Profilo Diagnostico dell’adulto proprio allo scopo di uniformare il linguaggio e condividere l’uso dei concetti impiegati.

 

COMPOSIZIONE: Il gruppo è composto da soci e candidati del Centro Veneto di Psicoanalisi, che frequentano secondo le regole del CVP e della SLT e da partecipanti esterni quali psichiatri, psicologi, neuropsichiatri infantili e psicoterapeuti di vario orientamento.

 

FREQUENZA: Il gruppo Intersezioni si riunisce l’ultimo mercoledì di ogni mese, dalle 21 alle 23.00.

Un secondo gruppo, composto da soci e da candidati, si riunisce il secondo mercoledì di ogni mese, dalle 21.15 alle 23.

 

NUOVE PARTECIPAZIONI: È possibile chiedere di partecipare al gruppo inviando una mail al referente del gruppo.

Il gruppo si apre ai nuovi ingressi al termine del lavoro di studio di ciascun caso clinico.

 

REFERENTE: Dott.ssa Giannamaria Grisolia 

giannamaria.grisolia@gmail.com

 

REFERENTI PRECEDENTI: Emanuele Prosepe, Mariagrazia Capitanio.

 

ATTIVITA’: 

10 novembre 2018 Settima Giornata: Intersezioni tra psicoanalisi e psichiatria. 

Relatori: Maria Ceolin, Mariagrazia Capitanio, Carla Cremonese, Maria Pierri. Nel pomeriggio: Andrea Angelozzi, Tiziana Bastianini, Giuseppe Riefolo.

 

Pubblicazioni:

Maria Pierri (2018) “Intersezioni: esperienze di piccoli gruppi clinici al lavoro.”, relazione pubblicata in Tiziana Bastianini e Anna Ferruta (a cura di) La cura psicoanalitica contemporanea. Estensioni della pratica clinica.” Roma, Giovanni Fioriti Editore.