Sezione Locale della Società Psicoanalitica Italiana

Il Centro Veneto di Psicoanalisi (CVP)

Il Centro Veneto di Psicoanalisi (CVP), intitolato a Giorgio Sacerdoti, è una delle tredici Sezioni Locali della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), componente della International Psychoanalytical Association (IPA) fondata da Sigmund Freud nel 1910.
Il Centro è stato costituito alla fine del 1980 da un piccolo gruppo di psicoanalisti della Società Psicoanalitica Italiana che risiedevano nella zona geografica delle Tre Venezie. In quel periodo gli incontri si svolgevano in un clima autenticamente accogliente e piacevole nel salotto della casa di Giorgio Sacerdoti e poi degli altri colleghi di quello che sarebbe divenuto il neonato centro. Il 13 dicembre 1980 Giorgio Sacerdoti, Anteo Saraval, Antonio Alberto Semi, Savo Spacal e Carla Rufina Zennaro fondarono il Centro Veneto di Psicoanalisi.
Attorno a loro iniziarono le prime attività del CVP che si connotò come il primo centro psicoanalitico italiano non collegato ad una specifica città ma afferente ad un vasto territorio coincidente con il Veneto, il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia.  
Attualmente vi fanno parte circa novanta soci e candidati della SPI, alcuni dei quali membri anche di altre Società componenti dell’IPA. Parecchi di loro, oltre che esercitare privatamente la professione, lavorano nelle istituzioni pubbliche o insegnano all’Università.
La finalità del CVP è quella di promuovere, organizzare e diffondere la teoria, la ricerca e la cura psicoanalitica, l’aggiornamento e la tutela della psicoanalisi e della professionalità dei suoi soci, nonché di stabilire rapporti scientifici con membri e istituti di altre discipline.
Nella sua sede il Centro ospita una sezione della Scuola di Formazione della SPI, l’Istituto Nazionale di Training (INT) riconosciuto dal MIUR per l’abilitazione all’esercizio della psicoanalisi.

Centro Veneto di Psicoanalisi
Vicolo dei Conti 14
35122 Padova
Tel. 049 659711
P.I. 03323130280

Servizio di Consultazione