Sezione Locale della Società Psicoanalitica Italiana

La mente altrove. Cinema e sofferenza mentale

La mente altrove. Cinema e sofferenza mentale
La mente altrove. Cinema e sofferenza mentale

Autore: Massimo De Mari (a cura di)

Coautore: Elisabetta Marchiori, Luigi Pavan (a cura di)

Contributi: Luciano Arcuri, Simona Argentieri, Ida Bertin, Gian Piero Brunetta, Giovanni Colombo, Maria Vittoria Costantini, Umberto Curi, Riccardo Dalle Luche, Pietro Roberto Goisis, Paola Golinelli, Elena Grassi, Stefano Marino, Andrea Sabbadini (presentazione), Alberto Sacchetto, Ignazio Senatore, Alberto Spadoni, Vittorio Volterra

Titolo: “La mente altrove. Cinema e sofferenza mentale”

Editore: Franco Angeli

Collana: Psicoanalisi Psicoterapia Analitica

Anno pubblicazione: 2006

Pagine: 272 p., Brossura

Quarta di copertina:

La mente altrove è il punto d’arrivo e di partenza di una ricerca appassionata sulla rappresentazione degli affetti, delle relazioni umane e della sofferenza psichica che ci viene offerta dal cinema.

I temi proposti mettono in gioco la psichiatria, la psicoanalisi ed altre discipline – come la storia del cinema, la sociologia e la filosofia – che, usando ottiche diverse, danno vita ad un dialogo incessante sulle problematiche della psiche umana. Le diverse voci di cui è composta la raccolta si completano e si differenziano su questo campo d’interesse comune che, negli anni, si è dimostrato particolarmente fecondo sia per i terapeuti sia per gli studiosi della rappresentazione cinematografica ed artistica in genere.

Il volume si offre perciò a tutti coloro che si occupano di psiche e di cinema, a coloro che amano il cinema o che, semplicemente, vogliano scoprire gli aspetti meno scontati e più segreti della narrazione cinematografica. Narrazione che esprime, rappresenta e rielabora pensieri e sentimenti “raccontati” per immagini e può, in quanto tale, essere accostata al lavoro analitico: entrare in contatto con la propria storia ed il proprio mondo interno è fondamento della riflessione, della trasformazione e della cura in analisi.

 

I curatori hanno fondato l’Associazione Culturale Psiche & Immagine che dal 1994 promuove iniziative in cui il cinema, come espressione d’arte e cultura di ampia fruizione popolare, è valorizzato in quanto veicolo di comunicazione e riflessione sui temi che hanno come fulcro la mente umana.

www.psicheimmagine.it

Biografia autore:

Massimo De Mari, psichiatra, criminologo, psicoanalista SPI/IPA, docente COIRAG, Professore a contratto di Psichiatria Forense presso la Scuola di Psicologia Clinico Dinamica Dipartimento FISSPA, Università degli Studi di Padova.

 

Elisabetta Marchiori è medico specialista in psichiatra, psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana (SPI) e dell’International Psychoanalytical Association (IPA), Dottore di ricerca in Scienze Psichiatriche. Già dirigente medico presso i Servizi Psichiatrici di Venezia, vive e lavora a Padova come libera professionista. È socia del Centro Veneto di Psicoanalisi (CVP), membro della The Neuropsychoanalysis Association (NPSA) e dell’Associazione Italian Psychonalytic Dialogues (IPD).

Si dedica da quasi trent’anni al cinema e ai suoi rapporti con la psichiatria e la psicoanalisi. È stata consulente italiana dal 2013 al 2019 dell’European Psychoanalytic Film Festival di Londra (2001-2019), è attualmente redattrice responsabile, insieme ad Angelo Moroni, della Sezione Cinema e Psicoanalisi del sito della SPI (www.spiweb.it), in cui pubblica regolarmente recensioni di film e serie televisive, è referente per la Sezione Cinema del sito del CVP e collaboratrice della rivista Eidos, cinema psyche e arti visive. Dal 2021 è membro dell’IPA in culture committee.

In ambito clinico e di ricerca si occupa in particolare di disturbi di personalità, delle situazioni di crisi emozionale e di psicopatologie correlate a traumi; lavora sia con adulti sia con adolescenti.

Ha pubblicato su riviste nazionali, internazionali e in volumi collettanei ed è co- curatrice dei libri La mente altrove. Cinema e salute mentale (FrancoAngeli, 2006), Elogio della gattaiola. Esplorazioni intorno all’interpischico (Alpes, 2022) e L’ascolto educativo. Intersezioni tra psicoanalisi, pedagogia e clinica dell’età evolutiva (Linea Edizioni, 2022).

 

Luigi Pavan, psicoanalista SPI/IPA, direttore della Clinica Psichiatrica dell’Università di Padova.

Condividi questa pagina: